Get the Flash Player to see this rotator.
Sei qui: Home News Ultime Notizie 27 Gennaio "Giorno della Memoria"

giorno-della-memoriaRicorre domenica prossima nel nostro Paese il "Giorno della Memoria", istituita dal Parlamento italiano nell'anno 2000 per commemorare le vittime del nazifascismo e dell'Olocausto. E' noto che la scelta della data ricorda il 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche dell'Armata Russa, nel corso dell'offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di Oświęcim (nota con il nome tedesco di Auschwitz), scoprendo il suo tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti.

La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo, l'orrore del genocidio nazista. L'intento è quello di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

E' compito della Scuola e delle Istituzioni fare in modo che non si dimentichi ciò che accadde nel vecchio continente poco più di 50 anni fa e portare all'attenzione, soprattutto dei più giovani, quei fatti nefasti, perché non se ne disperda il ricordo e affinché resti il monito, a che non si verifichino mai più.

Su queste basi l'Amministrazione comunale in collaborazione con la Scuola e la Biblioteca comunale ha realizzato l'iniziativa "I Testimoni dell'Innocenza" per ricordare le vittime del rastrellamento nazista del 27 marzo 1944 che ebbe luogo nel territorio di Rancana e per testimoniare gli atti di solidarietà ed accoglienza nei confronti dei perseguitati ebraici. Il progetto avviato nel 2006 e conclusosi nel 2007 con una cerimonia proprio a Rancana, ha coinvolto in incontri a scuola ed uscite sui luoghi degli eventi, alcune classi della Scuola Efrem Bartoletti di allora, i parenti delle vittime e i familiari degli ebrei fiorentini che furono accolti preso una famiglia del posto e che furono anch'essi vittime del rastrellamento.

Di quel progetto è stato realizzato un documento filmato riprodotto dal Comune che nel 2008 venne distribuito agli alunni. Il Sindaco rende noto che il documento è ancora disponibile presso il Comune e qualora vi fossero cittadini interessati ad averlo, basta rivolgersi all'Ufficio protocollo.